Open/Close Menu

Il Rating Pubblico sul Corriere della Sera

Il Corriere della Sera ha pubblicato nelle sue pagine economiche i primi risultati dell’Indice di Capacità Amministrativa dei 109 Comuni capoluogo di provincia, con focus sul bilancio.

Di seguito un abstract dal nostro Report.

Abstract:

Aumentano i Comuni del Nord tra i meno virtuosi

L’analisi degli indicatori di bilancio effettuata sui 108 Comuni capoluogo di provincia (Per Agrigento non è disponibile bilancio), conferma la nota tendenza per cui il Nord va meglio del Sud, ma con nuove sorprese.

Da un lato, infatti, si conferma che i Comuni più virtuosi appartengono al Nord-Centro, ma con delle eccezioni: tra i primi 30 capoluoghi del ranking 2 sono al Sud: Sassari (al ventitreesimo posto) e Enna (al trentesimo). Entrambi nelle Isole ed entrambi appartenenti a Regioni del Sud.

Dall’altro lato, invece, sorprende che sia aumentato il numero di Comuni del Centro-Nord con una diffusa difficoltà di gestione economico-finanziaria, non legata esclusivamente ad aspetti geografici. Infatti, tra le ultime trenta posizioni della graduatoria, poco meno della metà (14 su 30) riguarda Comuni del Centro-Nord. (…)

Grafico 6 –– Score per fasce di reddito imponibile p.c. – Macroarea Bilancio

Fonte: Indice di Capacità Amministrativa (Fondazione Etica) – rielaborazione su dati di bilancio in BDAP (MEF)

 

Reddito imponibile pro capite

La variabile relativa alla ricchezza economica dei cittadini di un Comune sembra incidere ancora di più di quella geografica sullo score complessivo della macroarea Bilancio.

Escludendo la prima fascia di reddito (fino a 10 mila euro), composta soltanto da 4 Comuni, per le restanti fasce reddituali emerge un evidente legame tra score ottenuto nell’ambito della gestione finanziaria e reddito imponibile pro capite della popolazione. Nessuno tra i 17 Comuni della fascia di reddito 10.001-12.500 euro ottiene uno score superiore a Satisfactory: di questi, 6 si collocano in fascia Poor.  

I risultati migliorano leggermente nella fascia reddituale superiore (15-17.500 euro), dove oltre la metà degli enti si colloca nelle due fasce superiori (Good, Very Good), mentre l’altra metà in quelle dalla Satisfactory in giù.

Infine, nelle ultime due fasce reddituali – le più ricche – la maggioranza dei Comuni ottiene uno score medio-alto, con un solo Comune in classe Poor e nessuno in Weak.

© 2013 Fondazione Etica.
Top