Open/Close Menu

Ai Paesi membri che vogliono accedere al Recovery Fund l’Unione Europea chiede un serio piano di investimenti e, al contempo, di riforme.

L’interesse per l’innovazione e gli investimenti a impatto sociale è molto aumentato nel tempo, ma spesso in modo strumentale: quei termini vengono usati anche perché “di moda” e assicurano marketing gratuito.

L’attenzione mediatica di questi giorni sulle nomine pubbliche sembra, inspiegabilmente, trascurarne una di grande rilevanza: quella di direttore generale dell’Agid, l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Sino ad oggi le politiche sociali sono state considerate un mero costo. Fare assistenza agli anziani…

Città smart, metropolitane, a impatto sociale: tutte definizioni bellissime, ma con il rischio di diventare vuote, retoriche, come le tante che, in Italia, sono state sciupate, consumate, semplicemente perché a quelle parole non sono seguito fatti. Per questo c’è sfiducia da parte della gente, che giustamente chiede azioni. Serve il coraggio, invece, di fare una…

Regioni e Comuni: indagati, arrestati e corrotti sembrano dilagare, facendo ombra, sui media, ai tanti amministratori locali che fanno il loro lavoro con onestà e dedizione. Quando il malaffare è così diffuso, la colpa è da imputare non ai singoli ma al sistema che li esprime: in primis quello dei partiti. Non a caso si…

Puntuale è tornato anche quest’anno il tormentone del dibattito sulla legge sui partiti. A scatenarlo è stato l’annuncio del Movimento 5 Stelle di volere applicare una penale ai parlamentari che lasciano il Gruppo. Al di là dell’episodio in sé, il punto è che una legge sui partiti serve per il buon funzionamento di ogni democrazia….

I primi decreti attuativi della riforma Madia dimostrano che non si tratta di una vera riforma, ma di interventi su singoli aspetti della PA. Il quinto decreto attuativo è su semplificazione e trasparenza: alcune disposizioni vengono presentate come nuove, mentre sono già in vigore, come quello dell’accesso civico, avocandosi un merito che, quindi, è di altri;

Tutti i candidati sindaco si dichiarano a favore della trasparenza, dell’efficienza e dell’anticorruzione, ma ora che la scadenza del 19 giugno si avvicina è ragionevole aspettarsi qualcosa di più che una generica dichiarazione. La differenza tra loro starà nel come intendono attuare i propositi dichiarati.

Quando parliamo di volontariato, di solito, pensiamo tutti a un volontariato di tipo tradizionale, quello per cui persone generose dedicano tempo ed energie a emergenze e bisogni sociali.

© 2013 Fondazione Etica.
Top