Open/Close Menu

Benevento

Il Comune campano ottiene la sua performance migliore nell’area bilancio (60 su 100), dove per lo più si attesta su valori medi. In particolare, si distingue per una bassa pressione finanziaria pro-capite, sotto i 900 euro p.c. cui corrisponde, però, un alto indebitamento pro-capite, con oltre 1.600 euro.

Nell’area governance, dove ottiene score sufficiente (52%), presentano margini di miglioramento la digitalizzazione e l’offerta di open data, ma è soprattutto la Relazione della performance a lasciare a desiderare in tema di aggiornamento, di precisione e di chiarezza negli obiettivi raggiunti.

Sono 3 le società partecipate, tutte in attivo. In attivo anche il saldo delle locazioni attive e passive degli immobili pubblici.

Insufficienti la performance e la trasparenza del Comune nell’area servizi e in quella appalti. Nella prima, manca la rendicontazione dei servizi erogati, è scarsa l’offerta di servizi online e non si trovano notizie sul coinvolgimento dei cittadini.

Lo score 5 nell’area appalti si spiega con l’esito fallito dell’invio ad ANAC del file xml sugli appalti aggiudicati, che non consente di avvalorare 4 indicatori. In ritardo avviene il pagamento dei fornitori, che supera il mese dalla scadenza delle fatture.

© 2013 Fondazione Etica.
Top