Open/Close Menu

Il coraggio di tornare a separare banche tradizionali e d’affari

Security Safe Locker In The Room

Le banche hanno un ruolo fondamentale per la sviluppo di un Paese, che oggi sembrano avere perso, non solo Italia. Senza scendere in dettagli, operazioni finanziarie altamente speculative hanno portato le grandi banche sull’orlo di un baratro che ha danneggiato le economie di molti Stati sovrani, mentre la conseguente stretta creditizia (il cosiddetto credit crunch) ha messo in difficoltà imprese e famiglie. Tra le misure da prendere al riguardo una è prioritaria, ma richiede grande coraggio politico: tornare a separare le banche che fanno credito tradizionale da quelle che agiscono come banca d’affari. In Italia quella separazione è stata mantenuta sino al 1992, per evitare che le banche fossero tentate dal fare speculazione finanziaria con i soldi dei risparmiatori. Che poi è quanto è effettivamente accaduto e che ha portato, nel 2008, alla scoppio della crisi finanziaria internazionali, le cui conseguenze stiamo ancora pagando. Se coraggio serve, allora, deve essere per uscire non dall’euro e dall’Europa, ma dalla commistione tra banca d’investimento e banca tradizionale. Non solo in Italia.

 

© 2013 Fondazione Etica.
Top