Open/Close Menu

Fiducia no, anzi sì

Autore:

1374757078-ne-si-ne-no

Davvero una brutta figura quella che hanno fatto i senatori dissidenti del Pd, quelli che hanno minacciato per giorni di non votare la fiducia al governo Renzi. Qui non è in discussione il merito delle loro critiche – molte delle quali condivisibili anche per chi non è di quella parte politica – ma il coraggio sì. Dire “stiamo lavorando per il dopo Renzi” è una posizione politica inesistente: usare i toni e le parole di questi giorni, chiamando a raccolta prima il popolo del web e poi quello in carne ed ossa in assemblea, significa andare molto al di là dell’espressione di un dissenso. E allora bisogna avere il coraggio di tagliare e prendere una strada più vicina alle proprie idee. Perché la politica non è solo avere idee buone: arriva il momento in cui bisogna anche essere disposti a rischiare tutto per difenderle senza restare al caldo del partito. Se no, meglio fare la minoranza normalizzata, quella che si è detta disposta a votare Renzi gia in Direzione. A conti fatti il risultato non è diverso.

© 2013 Fondazione Etica.
Top