Open/Close Menu

I moralisti a senso unico

Autore:

index

Siamo onesti: se la ministra dell’agricoltura deve dimettersi, dovrebbe farlo anche la maggior parte dei politici italiani. In quale città italiana a decidere i vertici della Asl non sono i politici? E in quanti ospedali gli appalti sono completamente liberi da influenze di questo o quel notabile locale? Questo non vuole dire che ci si debba rassegnare a questo malcostume, che tanti danni e tanti costi aggiuntivi ha causato al nostro sistema sanitario, ma non facciamo finta che sia la Di Girolamo l’unica peccatrice. Certo, a qualcuno, prima o poi, il cerino resta in mano, ed è giusto che si chiedano le dimissioni della ministra, Anzi, le si pretendano. I cittadini, però, si aspettano che anche i suoi accusatori, nel Governo e fuori, si facciano un esame di coscienza e agiscano, se sono capaci, di conseguenza. I moralisti con gli altri, ma indulgenti con se stessi, sono francamente intollerabili.

© 2013 Fondazione Etica.
Top