Open/Close Menu

Più etica e più politica – L’Espresso 22/01/09

Nuove fondazioni
Più etica e più politica

Avvocati, imprenditori, professori, giuristi: da Piergaetano Marchetti a Carlo Feltrinelli, da Paola Caporossi ad Alberto Toffoletto, parecchi bei nomi a prevalenza lombarda (guest pianist: Romain Zaleski) per la Fondazione Etica presieduta da Gregorio Gitti, tra i delusi precoci del Partito democratico. Gitti e soci stanno cercando una sede spaziosa a Milano e un ufficio a Roma. Per diffondere le loro idee di public policy si sono messi al lavoro su tre aree, con l’aiuto del comitato scientifico guidato dal costituzionalista Valerio Onida. La riforma della class action come strumento innovativo per i consumatori, con un occhio alle esperienze europee; la democrazia nei partiti, ovvero l’interpretazione estensiva dell’articolo 49 della Costituzione sul metodo democratico anche all’interno
delle associazioni politiche; gli indici etici, prodotti finanziari elaborati da alcuni professori della Bocconi (tra cui Michele Calcaterra, una delle teste d’uovo del gruppo) che misurano il grado di eticità di un’impresa, e la loro applicabilità alle istituzioni pubbliche. Intanto è nato
un comitato di raccolta fondi, e dopo l’iniziale autofinanziamento sono arrivate le prime elargizioni da soci sostenitori. Fondazione Etica (www.fondazionetica.it) è indipendente dai partiti. A inizio febbraio il cda deciderà le prossime mosse. E. A.

© 2013 Fondazione Etica.
Top