Open/Close Menu

Sono tutti uguali?

Autore:

26503-governo-letta

Il rientro dopo la pausa ha il sapore amaro di chi deve accorgersi, per l’ennesima volta, che in Italia la politica è diventata un disco incantato. Il governo è nato in primavera parlando di Imu, Iva e Berlusconi, e ancora i Tg parlano di imu, Iva e Berlusconi. Tutto il resto, a cominciare dal decreto “del Fare” si è fermato alla creazione dell’evento mediatico, privo di qualsiasi consistenza. Come nella migliore tradizione delle cosiddette Soap Opera, il copione della politica è sempre uguale, per mesi incartato sugli stessi tormentoni, un grande agitarsi per poi non cloncludere nulla. Almeno nulla di decisivo.

Ma davvero è pensabile continuare andare avanti così? Davvero noi cittadini potremmo tollerare ancora a lungo uno spettacolo scandaloso di per sè, ma che lo è ancora di più in un contesto di crisi economica che divora imprese, posti di lavoro e sicurezze familiari?

Ci dispiace dirlo, ma davvero stavolta sembrano tutti uguali, i partiti. Anche i contestatori di Grillo e i riformatori di Monti. Certo, senza numeri possono fare poco in Parlamento, ma forse anche per loro è arrivato il momento di rovesciare il tavolo. Per dignità politica e per fare proprio quel senso di indignazione che sta per espldere nel Paese.

Dovrebbero tutti cominiicare ad averne paura.

© 2013 Fondazione Etica.
Top