Open/Close Menu

L’ipocrisia del Governo

Le dichiarazioni di Letta sul caso Ablyazov, lo scorso venerdì, non ricordano, sinistramente, quelle di Paniz sul caso Rubydi due anni fà?
In entrambi i casi, l’unico obiettivo era salvare il Governo. Anche a costo di affermare l’inaffermabile: che Alfano non sapeva nulla del rimpatrio forzato di moglie e figlia del dissidente kazako, nel primo caso, così come che Ruby era la nipote di Mubarak, nel secondo.
I fatti sarebbero comici se non fossero tragici. Per l’Italia intera. Dimostrano, infatti, l’arroganza e la debolezza dell’attuale Esecutivo, costretto a rinunciare alla verità per salvarsi e guadagnare qualche altro mese di vita.Solo che così anche Letta si  è giocato una buona dose di credibilità come premier. E poco importa che lo abbia fatto per un non ben identificabile “interesse superiore di Stato”: l’unico interesse che dovrebbe premergli è quello generale.

 

© 2013 Fondazione Etica.
Top