Open/Close Menu

Come risolvere il conflitto di interesse

“Il rimedio idoneo a risolvere il problema del conflitto di interessi di Silvio Berlusconi, l’unico compatibile con la Costituzione, è quello di estendere i casi di ineleggibilità e di incompatibilità sia con l’ufficio di deputato o di senatore sia con l’esercizio di una carica di governo.
L’ineleggibilità o l’incompatibilità rappresentano una scelta politica forte, che richiede una convinzione diffusa. Questa forza e questa convinzione sono ripetutamente mancate al centrosinistra, che non ha adottato una simile legge né nei due anni di maggioranza nella XII legislatura (1994-1996), né nella XIII legislatura (1996-2001). Proclamare che sia il centrodestra a doversi fare carico di una scelta forte e convinta, che il centrosinistra non ha fatto, è, da parte del centrosinistra, innanzitutto un grave errore sul piano della credibilità.”

Questo è un estratto dell’articolo, scritto dieci anni dal Prof. Gitti e dal Prof. Maffeis: purtroppo resta ancora attuale.

Leggi l’articolo

© 2013 Fondazione Etica.
Top