Dicono che stavolta è quella buona: la legge elettorale verrà cambiata. Pare che stavolta la novità sia nella convergenza di interessi dei due maggiori partiti, Pd e Pdl.

Dell’incontro tra Alfano, Bersani e Casini che ha prodotto un accordo su alcuni punti per superare la legge Calderoli non è uscito ancora un testo scritto, e non è un elemento trascurabile, dal momento che “in tema di sistemi elettorali il diavolo si nasconde nei dettagli”, come ha giustamente fatto notare Roberto D’Alimonte sul Sole…

E’ uno strano Paese il nostro, in cui la memoria sembra funzionare a fasi alterne. Per giorni non si fa che discutere di un problema: che sia la crisi economica, la lentezza della giustizia o la legge elettorale.

© 2013 Fondazione Etica.
Top