Regioni e Comuni: indagati, arrestati e corrotti sembrano dilagare, facendo ombra, sui media, ai tanti amministratori locali che fanno il loro lavoro con onestà e dedizione. Quando il malaffare è così diffuso, la colpa è da imputare non ai singoli ma al sistema che li esprime: in primis quello dei partiti. Non a caso si…

Puntuale è tornato anche quest’anno il tormentone del dibattito sulla legge sui partiti. A scatenarlo è stato l’annuncio del Movimento 5 Stelle di volere applicare una penale ai parlamentari che lasciano il Gruppo. Al di là dell’episodio in sé, il punto è che una legge sui partiti serve per il buon funzionamento di ogni democrazia….

Non è solo la legge elettorale ad essere sparita dai radar del dibattito parlamentare, ma anche la riforma dei partiti prevista dall’articolo 49 della Costituzione. Di democrazia interna si preferisce dibattere sui giornali ad esempio a proposito delle espulsioni del Movimento 5 Stelle e tutto finisce con qualche dibattito tv. Paola Caporossi e Oreste Massari…

Le indicazioni costituzionali sulla democrazia nei partiti vengono dall’art. 49, che si limita a disporre che: “Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti […] ”.

I partiti oggi sono percepiti dall’opinione pubblica in modo negativo, come un danno per il funzionamento del Paese, ma troppo spesso ci si è limitati a mettere sotto accusa i contributi pubblici, senza vedere che essi costituiscono solo una parte del problema, e neppure la principale. L’attenzione dei cittadini deve tornare sul “cosa riformare” nei…

In Italia, il dibattito sui mali della politica si è limitato a mettere sotto accusa i contributi pubblici, senza vedere che essi costituiscono solo una parte del problema, e neppure la principale. Occorre il coraggio di ammettere che la declamata abolizione del finanziamento pubblico dell’attività politica non può sanare la crisi di legittimazione, oltre che di rappresentatività, dei partiti italiani.

È giusto che i partiti in quanto libere associazioni possono darsi lo statuto che ritengono più opportuno nel rispetto della legge. Ma in questo contesto i finanziamenti pubblici possono essere usati come incentivo:

A proposito di costi della politica, i partiti fanno a gara nel dichiararsi a favore di una loro diminuzione. Che l’intenzione sia genuina è poco credibile, e non per diffidenza preconcetta.

Pare che il tormentone dell’estate 2011 saranno i costi della politica. Il problema, si sa, c’è, e non da ora. Ma in Italia viene sepolto e resuscitato a seconda dell’aria che tira.

La questione morale è tema ricorrente nel dibattito italiano. Essa tocca ormai diversi ambiti, dall’economia alla pubblica amministrazione, ma è soprattutto in politica, nel sistema partitico, che viene considerata pressoché endemica. I partiti sono percepiti dall’opinione pubblica come protagonisti della scena politica, e non solo. Gestiscono le candidature e le nomine alle principali cariche istituzionali,…

© 2013 Fondazione Etica.
Top