A partire dagli anni Novanta, la tassazione sugli immobili in Italia è stata oggetto di un processo di continua revisione, collegato alla scelta di accrescere l’autonomia finanziaria degli enti locali e sovente sfuggito a un coerente progetto di tax design.

I dati di luglio 2015 del sistema bancario italiano mostrano i primi concreti segnali di inversione. La variazione del credito netto alle famiglie è tornata in territorio positivo dopo 35 mesi consecutivi di contrazione su base annua e tra giugno e luglio la velocità di espansione è cresciuta. Permane negativa, ma in lento miglioramento, la variazione del credito al…

I dati di aprile 2015 del sistema bancario italiano1 confermano la lentezza del settore creditizio nel reagire agli stimoli monetari. Dopo il primo mese con buoni risultati, ad aprile, secondo mese di attività del QE, è ricomparsa la tendenza alla contrazione del credito. Evidentemente, le nuove erogazioni, in crescita, non compensano l’estinzione di posizione pregresse…

Le prime stime elaborate dal CER sul Disegno di Legge di Stabilità confermano l’impulso positivo trasmesso dalla manovra di finanza pubblica alla crescita nel 2016. Più incerti sono gli effetti di medio termine.

A luglio, il misery index italiano registra un lieve aumento, collocandosi comunque sui livelli più bassi dalla fine del 2011. La bassa inflazione trascina la discesa dell’indice ponderato nei paesi dell’Area euro.

Nel mese di maggio l’andamento dell’indicatore CoinCer registra una battuta di arresto, con un valore (0,14) che ritorna sui livelli di marzo e annulla i guadagni conseguiti ad aprile.

Continua a crescere la disoccupazione in Italia e in Francia mentre l’inflazione rallenta nuovamente nei paesi dell’Area euro. A riflesso della tendenza dei prezzi, diminuisce il misery index in Italia e nel resto dei principali paesi dell’Area euro, tranne la Francia.

© 2013 Fondazione Etica.
Top