Fernando Metelli

Fernando Metelli

Laureato in Economia e Commercio all’Università di Parma ha svolto diverse attività in campo bancario e finanziario. Consulente di direzione per importanti istituti bancari, è stato responsabile dell’Ufficio Studi e successivamente del Risk Management alla Banca Popolare di Milano. E’ ora responsabile Pianificazione Controllo e Gestione Rischi in Alba Leasing, società italiana di leasing delle banche popolari.
Autore di numerosi testi specializzati, “Il Rischio Finanziario” IlSole24 Ore 2001, “manuale del Risparmio gestito” IlSole24Ore 2003, è attualmente Presidente dell’Associazione Italiana Financial Industry Risk Managers

Lo scorso aprile è stato approvato il testo definitivo del Documento di economia e finanza 2017 (DEF), che rappresenta, come ogni anno, le prospettive di sviluppo sul medio lungo termine dal punto di vista della politica economica di governo. Inutile dire che la priorità dichiarata è continuare a crescere in modo stabile, pur sempre cercando…

Si è concluso il 7 giugno, alla Camera dei Deputati, il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile: oltre due settimane di lavori itineranti sul territorio nazionale che hanno coinvolto istituzioni, aziende e individui. E’ in questa cornice che si è svolta a Milano la giornata “Aziende e finanza 2030: il motore dello sviluppo sostenibile”, in cui…

Le previsioni di lungo periodo contenute in un recente studio della società PwC delineano un futuro impietoso per l’Italia che, da qui al 2050, scenderebbe dal 12° posto al 21° nella classifica mondiale in termini di PIL. Non sono pochi i paesi che perdono terreno innanzi alla crescita delle economie emergenti, Cina e India in…

Il manifatturiero rappresenta, da sempre, un punto di forza del made in Italy: ha quindi fatto piacere rilevare che nel 2015, dopo anni di crisi, il fatturato complessivo dell’industria Italia sia aumentato, seppur di poco, e che sia migliorata anche la capacità di generare cassa. Si è altresì notato che il moderato aumento della redditività…

Le imprese investono sempre meno: del problema si discute molto, non solo in Italia, ma mancano ancora soluzioni strutturali.

Il ministro Padoan, agli inizi di settembre, aveva ammesso che le previsioni formulate lo scorso aprile sull’andamento dell’economia dovevano essere modificate: si partiva da +1,2% atteso per il 2016 e si sperava almeno in un +1%. L’Ocse, invece, ha annunciato che le stime di crescita devono essere ulteriormente ridotte: il PIL Italia crescerà solo dello…

A luglio l’istat ha comunicato d’aver registrato, in Italia, un calo nei livelli di attività delle imprese, affermando altresì di attendersi un ulteriore lieve riduzione nel prossimo futuro.

Ci interroghiamo spesso sull’Europa e sul suo futuro, memori delle attese positive che si erano create prima del 2008, quando si pensava che andasse sempre tutto bene. Recentemente, nella sua visita a Cameron, Obama ha espresso forti preoccupazioni sulla stabilità Europea: quando Obama dice che l’America vuole un’Europa unita lo fa con un senso di…

Marzo 2016: a che punto è l’economia? La recessione è alle spalle o sussistono ancora incertezze? Il dubbio rimane perché l’attualità ci propone frequenti revisioni al ribasso delle previsioni di sviluppo. Un’indicazione chiara, anche se non troppo confortante, viene dall’indice CESI (Citigroup Economic Surprise Index), noto tra gli addetti ai lavori, che misura lo scarto…

Nella Legge di Stabilità approvata a fine dicembre una delle principali e più attese novità è senz’altro l’abolizione della Tasi sulla prima casa, che impatta quasi sull’80% delle famiglie italiane, tante sono quelle che risultano avere un’abitazione di proprietà. Il giudizio andrebbe formulato sull’intero pacchetto fiscale, che prevede interventi anche su lavoro e imprese, ma,…

© 2013 Fondazione Etica.
Top