Progetto di Innovazione a Impatto Sociale “Luci Nel Parco” – Le tre attività principali

Le tre attività principali

La prima attività che sarà avviata nell’immobile rigenerato è ristorazione sostenibile, sia dal punto di vista alimentare che sociale. Insistendo l’immobile su terreni dell’azienda agricola regionale, il bio-local si fornirà di prodotti coltivati a pochi metri di distanza, oltre che della pregiata produzione di carne chianina, di olio e di vino. Il locale sarà gestito da una cooperativa che offrirà lavoro a soggetti in difficoltà (disoccupati, disabili, ex carcerati, migranti, etc..) e dovrà, nel tempo, generare reddito, una piccola percentuale del quale sarà destinata all’alimentazione di un fondo dedicato a futuri progetti a impatto sociale. Il principio ispiratore, come spiega Don Enzo Capitani, presidente di LU.C.I. – è che chi ha ricevuto, a sua volta dona e investe nella comunità.

La seconda attività è quella musicale: giovani -ma non solo – avranno a disposizioni locali attrezzati per prove musicali e potranno esibirsi la sera nell’area spettacoli all’aperto del bio-local. In cambio si impegnano, per lo stesso principio ispiratore sopra detto, a insegnare uno strumento musicale a quanti non possono permettersi il costo di un corso di musica.

La terza attività è di tipo formativo e culturale. Prevede la promozione dell’innovazione a impatto sociale, attraverso corsi nelle scuole e formazione negli enti pubblici. Prevede, altresì, il coinvolgimento dell’Associazione Industriali per supportare le start up, ad esempio, nel disbrigo di pratiche burocratiche.

© 2013 Fondazione Etica.
Top