Stefano Sepe

Stefano Sepe è docente di “Comunicazione pubblica” alla Scuola nazionale dell’amministrazione.

Nato a Napoli nel 1950, laureato con lode in Filosofia presso l’università “Federico II”. Dal 1991 al 2008 professore stabile di “Storia dell’amministrazione” presso la Scuola superiore della pubblica amministrazione. Alla LUISS è stato titolare degli insegnamenti di “Storia dell’amministrazione dello Stato italiano” (dal 1992 al 2004), di “Storia dell’amministrazione italiana” (2007/2008), di “Comunicazione pubblica” (2010/2011).

Funzionario della carriera prefettizia e, successivamente, dirigente del CNEL del quale è stato Capo dipartimento ad interim.

Dal 2005 al 2008 direttore della Scuola superiore della pubblica amministrazione locale del Lazio/Abruzzo/Molise.

Componente, tra il 1983 e il 2007, di numerose commissioni di studio (governative e non governative) sui problemi dell’organizzazione, dell’attività e dei processi di riforma delle pubbliche amministrazioni; nonché consulente di istituzioni pubbliche (Unioncamere, Poste italiane, Ministeri, Regioni, enti locali).

È vice presidente del comitato scientifico dell’Associazione “Francesco Saverio Nitti”; componente del comitato scientifico dell’Associazione “Comunicazione pubblica”; componente del comitato scientifico dell’Osservatorio sulla legalità dell’Istituto di studi politici “San Pio V”; presidente del comitato scientifico dell’Associazione “Connessioni pubbliche”. In precedenza è stato componente del consiglio direttivo dell’Associazione degli storici delle istituzioni, nonché componente del comitato scientifico per le celebrazioni dei 150 anni della Corte dei Conti.

Autore di numerosi volumi e saggi sull’evoluzione e le trasformazioni dei sistemi amministrativi. Giornalista pubblicista dal 1999. Commentatore ed editorialista de “Il Sole 24 Ore”; opinionista del “Quotidiano nazionale”; opinionista per i Gr della Rai.

È sposato e ha due figli adolescenti

© 2013 Fondazione Etica.
Top