Linguaggi nuovi del disagio sociale

La ricerca, realizzata grazie al patrocinio del Comune di Grosseto e della Caritas Diocesana, rappresenta un primo tentativo di fotografare i fenomeni di disagio a Grosseto, attraverso una analisi dei dati disponibili relativi alle persone assistite dalle pubbliche istituzioni e dalle organizzazioni di volontariato.

La ricerca è il primo strumento che il mondo del volontariato cittadino realizza per diffondere una nuova idea della solidarietà fatta di azioni concrete dirette, ma anche di capacità di analisi e comprensione delle nuove e diverse manifestazioni del disagio sociale.

Il quadro che si ricava dalla ricerca ha diverse sfaccettature. Accanto al confortante controllo di alcune emergenze (anziani, malati di aids, minori a rischio, disabili) risulta una preoccupante carenza relativa all’osservazione di alcuni fenomeni (prostituzione, indigenza, alcolismo) e, su tutto, una scarsa propensione alla osservazione e monitoraggio dei fenomeni sociali, che in alcuni casi sfuggono totalmente alla percezione della cittadinanza ed anche dei soggetti pubblici responsabili dei servizi.

Leggi l’abstract

© 2013 Fondazione Etica.
Top