Credito senza ripresa

Photoxpress_424702 (3)

“Continua la flessione degli impieghi, in presenza di un forte deterioramento del credito. Il settore bancario sembra ancora lontano dall’inversione del ciclo.” è quanto afferma il Cer a gennaio 2014.
I dati sul sistema bancario riferiti a novembre 2013 e pubblicati dalla Banca d’Italia 1 confermano l’andamento negativo del credito e mostrano una prima reazione positiva dei tassi di interesse all’ultima mossa espansiva della BCE.
L’andamento del credito rimane però fortemente negativo, con un ulteriore peggioramento del dato riferito alle imprese. Le sofferenze continuano a crescere, con solo un lieve rallentamento rispetto alla rilevazione precedente.
La raccolta totale rimane stagnante, sempre influenzata in modo negativo dalla raccolta a lungo termine, in modo particolare dalle obbligazioni. Sul fronte dei tassi il taglio di novembre della BCE si è trasferito ai tassi praticati alla clientela, ma con intensità diverse.

Leggi tutto

© 2013 Fondazione Etica.
Top