L’Illusione Finanziaria

Cattura

Nonostante la crisi del 2007, i molti segnali d’allarme e un contesto sociale nel quale c’è sempre meno spazio per la parola futuro, è stato fatto troppo poco, soprattutto dalla politica, per regolamentare i mercati finanziari: i fondi speculativi sono ancora fuori controllo, le norme contabili internazionali sono da riscrivere. I banchieri centrali appaiono, invece, oggi come i «gran sacerdoti» di una diversa divinità, che «condanna a morte i suoi figli per fargli placare la loro ira».

Queste e altre le riflessioni emerse dalla conferenza, tenutasi il 23 ottobre a Brescia – promossa dall’Accademia Cattolica di Brescia, Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura e dall’Università Cattolica sede di Brescia – sul tema “l’illusione finanziaria”, con l’intervento del Prof. Giraud di cui riportiamo di seguito il testo.

Siamo, infatti, convinti che Il futuro dell’Europa non possa poggiare sulla «illusione finanziaria», ma sulla capacità dei governi di concepire e condividere un progetto politico che sappia ripensare l’economia tenendo sotto controllo la finanza, così da “riappropriarsi della dimensione collettiva dell’esigenza etica”.

Qui il testo dell’intervento del Prof. Giraud

© 2013 Fondazione Etica.
Top