La rimonta di Cuperlo

Autore:

images

Il personaggio è partito molto in sordina: si è affacciato quasi in punta di piedi sul campo minato delle primarie del partito democratico, messo in ombra da Renzi e anche da Civati. I due non arrivano ai quarant’anni e, al di là delle loro ammissioni, si stanno preparando alla corsa alla segreteria almeno dal 2009. Hanno fatto un pezzo di strada insieme, ma poi hanno bisticciato: tra prime donne, si sa, è difficile andare d’accordo. Poi è arrivato Cuperlo,  50 anni passati e molto meno appeal. Sembra uno che non buca, si veste normale, taglio di capelli antico e volto pallido. Ha la erre moscia, ma non è solo per questo che sembra un intellettuale: rifugge le semplificazioni e le ingenuità, parla pacatamente e cerca di non interrompere e offendere i suoi avversari politici. Insomma, un marziano dal punto di vista mediatico. Per molti, solo un grigio funzionario di partito. Tanto che in diversi gli hanno preferito, sinora, il lombardo Civati nella contesa a sinistra: almeno qualche sorriso lo strappa, Pippo, con quelle sue battute stile british. Man mano però che i giorni passano e Cuperlo viene ospitato in tv, l’impressione cambia. Non incanta a prima vista, ma ad ascoltarlo viene spesso da annuire, non fosse altro per il buonsenso contenuto nelle sue affermazioni: non dispensa effetti speciali, ma la chiarezza di una scelta di campo. Che di questi tempi non è poco. Non ironizza, argomenta. Si può non essere d’accordo, ma quanto dice richiama rispetto.

Certo, i suoi detrattori hanno gioco facile: quello di Cuperlo è un passato pesante e l’impronta di D’Alema non è facile da far dimenticare. Come non lo è l’aver fatto parte della classe dirigente di sinistra negli ultimi decenni, con i risultati che tutti vedono.

Tuttavia, si abbia almeno lo stesso trattamento anche per Renzi e Civati, perché neanche loro scherzano, avvicinandosi oramai ai vent’anni di carriera politica.

Insomma, a chi parteciperà alle primarie dell’8 dicembre si consiglia un po’ di riflessione: non si faccia attrarre solo dalla giovane età né dalla simpatia. Cuperlo non vincerà, ma di sicuro sta rimontando.

© 2013 Fondazione Etica.
Top