Spending review e crescita

Fondazione Etica e Fondazione Corriere della Sera

invitano al convegno:

SPENDING REVIEW E CRESCITA

Come tagliare gli sprechi per liberare risorse de investire

L’evento si terrà Lunedì 11 giugno alle ore 18.00 a Milano presso Fondazione Corriere della Sera.

Introducono:

Gregorio Gitti, Presidente Fondazione Etica

Piergaetano Marchetti, Presidente Fondazione Corriere della Sera

Interviene:

Corrado Passera, Ministro dello Sviluppo Economico

Ne discutono:

Paola Caporossi, Direttore Fondazione Etica

Ivanhoe Lo Bello, Vicepresidente Confindustria

Coordina:

Ferruccio De Bortoli, Direttore Corriere della Sera

Scarica l’invito/programma dell’evento

Spending review e crescita sono diventate due parole chiave, in Italia e non solo.

Da un lato, contenere gli sprechi è un’esigenza prima di tutto etica: il denaro pubblico è dei cittadini, che hanno diritto di riaverlo indietro tradotto in buoni servizi. I dati comparati dimostrano che la spesa italiana per i dipendenti pubblici è in linea con quella europea: ad essere inferiore è la produttività dei nostri burocrati e l’efficienza dei nostri servizi. La spending review, allora, può diventare un’occasione per tagliare le parti meno produttive: non tagli lineari, ma attenti a valutare e misurare la performance pubblica e a premiare le P.A. più meritevoli.

Dall’altro lato, in tempi di crisi economica e finanziaria, la lotta agli sprechi può sia mettere in moto meccanismi virtuosi di crescita nell’ambito pubblico, sia liberare risorse finanziarie da reinvestire per la crescita in ambito privato.

Una P.A. efficiente è di per sé un’occasione di modernizzazione per il Paese, in grado di riattivare parte della fiducia degli investitori stranieri, ma è anche uno strumento indispensabile per le imprese italiane, per accompagnarle nell’attività corrente e negli investimenti.

I relatori presenti al convegno rappresentano gli interlocutori principali di questo nuovo modo di intendere il rapporto tra pubblico e privato: non più uno a traino dell’altro, e tanto meno in contrapposizione, ma finalmente due mondi capaci di dialogare e collaborare per un obiettivo di sviluppo comune. Lo Stato da un lato e le Imprese dall’altro possono diventare un motore di cambiamento formidabile.

Si dibatterà sulla novità proposta da Fondazione Etica: introdurre anche per le P.A. un Rating di Sostenibilità. Emesso da un organismo esterno e indipendente, esso servirà agli stakeholders della P.A.: i cittadini/utenti, le imprese fornitrici, lo Stato finanziatore, e, non ultima, la UE.

© 2013 Fondazione Etica.
Top