Perché una fondazione

Fondazione Etica è una fondazione riconosciuta a carattere nazionale: è iscritta al Registro delle Persone Giuridiche al n. 397.

Perchè una Fondazione? 

Per poter svolgere un ruolo attivo e propositivo occorre disporre di autonomia, non solo da ideologie e da lobbies, ma anche finanziaria. Per questo abbiamo pensato al soggetto giuridico della Fondazione: essa, per sua natura, deve disporre di risorse patrimoniali e finanziarie, che le consentono di perseguire i propri obiettivi in autonomia giuridica dai soggetti finanziatori.

Il patrimonio iniziale è costituito da un primo nucleo di persone che credono negli scopi della Fondazione, al punto tale da investirci in prima persona, in modo chiaro e trasparente. Nessuno è in posizione dominante, come in una sorta di azionariato diffuso, dove i contributi sono di importo piccolo ed anche piccolissimo.

La Fondazione intende, per questo, svolgere un servizio: non essendo vincolata, per sua natura, dal compito della rappresentanza e dalla ricerca del consenso, come lo sono, invece, i partiti, la Fondazione può progettare ed avanzare soluzioni più obiettive, prescindendo dal loro grado di popolarità.  In questo senso, la Fondazione è uno strumento di politica pubblica.

Può, inoltre, coinvolgere altri tipi di competenze presenti nel nostro paese: quelle di chi non è interessato ad incarichi di partito o istituzionali, ma vuole comunque contribuire al buon funzionamento del sistema-paese. Si tratta di risorse già disponibili, attive in vari ambiti, da quello imprenditoriale a quello scientifico, che attendono solo un segnale credibile per mobilitarsi.

D’altro canto, la Fondazione non mira a diventare un centro studi, per quanto “di eccellenza”, né l’ennesima fondazione di formazione o cultura politica, come le tante che ormai affollano la scena italiana con convegni e pubblicazioni, spesso di qualità, ma che non lasciano traccia sulla vita concreta dei cittadini.

La Fondazione intende essere un soggetto progettuale e fattivo, capace di assumere posizioni proprie, con l’autorevolezza che gli deriverà dalle persone che vi lavoreranno e dalla qualità del lavoro di cui sarà capace. Non si limiterà, infatti, a realizzare studi ed analisi, ma ne farà lo strumento per costruire soluzioni e motivare progetti, in modo che i dati e le idee vengano trasformate in un patrimonio comune utile alla quotidianità di ciascuno.

Sostenitori e Partner

ecp

Vedi Anche

© 2013 Fondazione Etica.
Top